Convegni e workshop

Ricerca Convegni

Ricerca il convegno di tuo interesse inserendo una parte del titolo, il nome dell’organizzatore oppure la figura professionale al quale è rivolto:

Programma convegni:
28/03/2019

14:00 - 16:00  • SALA BARILLA 

Tavola rotonda - Ingresso libero

Quale formazione per la nuova industria manifatturiera?

Organizzato da: Rivista Industrie 4.0


Innovazione tecnologica e digitalizzazione sono due driver fondamentali per garantire un futuro alle nostre piccole e medie imprese, che si stanno muovendo a due velocità. Ci sono quelle che fanno parte di filiere evolute, come l’automotive, il bianco e l’automazione stessa, che hanno già adottato il paradigma di Industria 4.0 per tenere i livelli di qualità ed efficienza richiesti dalla capofila trainante, che può essere una impresa medio-grande italiana o internazionale. E poi ci sono tutte le altre, le pmi che sono più in ritardo nell’adozione di nuovi strumenti, processi e modi di lavorare, o che stanno iniziando a guardarsi intorno ora. In ogni caso, ciò che manca nel percorso di trasformazione digitale che impatta l’industria manifatturiera è la disponibilità sul mercato di competenze digitali, di cultura digitale e di alcune professionalità tecniche molto specializzate, in continua evoluzione come la tecnologia stessa. Gli ultimi dati Excelsior di Unioncamere, in collaborazione con Anpal, parlano di una sempre maggiore difficoltà a reperire i profili idonei da inserire in azienda (+6 punti a gennaio 2019, raggiungendo il 31%), anche per effetto di una maggiore richiesta di profili professionali qualificati.
Come rimediare al mismatch tra domanda e offerta sul piano delle risorse umane, che richiederebbe una trasformazione dell’intero sistema didattico superiore, maggiormente costruito sui bisogni reali di competenze delle imprese, insieme a una riscoperta e valorizzazione della formazione tecnica?
Come accompagnare, al tempo stesso, molti imprenditori nella comprensione dell’urgenza di affrontare il cambiamento anche investendo in nuove funzioni aziendali, più adatte alla logica di quella che sarà la fabbrica digitale?
La rete di attori interessati si sta infittendo, con iniziative sempre più strutturate per superare la carenza di manodopera esperta e favorire una rinnovata cultura industriale.
Nel corso del convegno “Quale formazione per la nuova industria manifatturiera? (Mecspe, giovedì 28 marzo, h 14-16 Sala Barilla) si passeranno in rassegna le esperienze più significative: dal contributo degli ITS, la via italiana alla formazione terziaria “duale”, dove accademia e impresa intervengono alla pari nella formazione di super tecnici della meccanica e meccatronica, alle academy di primarie aziende per lo sviluppo del capitale umano. Fino alle scuole professionali diffuse sul territorio, attente ai bisogni di competenze delle imprese, bisogni raccolti ed espressi anche dalle associazioni di categoria che, presenti all’incontro, stanno giocando un ruolo attivo sia come portavoce, sia come elementi di raccordo tra gli attori e le risorse da mettere in campo. L’obiettivo è quello di stimolare ulteriori iniziative, favorire una maggiore adesione di studenti e imprese a quelle già esistenti e di incoraggiare networking e sinergie tra i partecipanti. Quest’anno Mecspe, la fiera delle tecnologie per l’innovazione, ha un focus speciale sui temi della formazione e delle competenze e dedicherà uno spazio all’incontro tra giovani e imprese per tutti i tre giorni della manifestazione (“Young&Career”).