Solution Award

Aziende partner:

  

Tavola rotonda: Robotica e formazione della fabbrica digitale

14:30 – 16:30 • Arena Fabbrica Digitale 4.0 Pad. 4

 

Come cambia l’uso dei robot nella fabbrica 4.0? Quali nuovi settori sono pronti per la robotizzazione di massa? Cosa significa “centralità dell’uomo” nella integrazione di fabbrica? Quali sono le competenze che mancano e di cui si lamenta continuamente la carenza?

Gli obiettivi che si prefigge la tavola rotonda sono di trattare in termini concreti e pratici le competenze richieste per l’uso della robotica, individuare le criticità, se esistono, per l’aumento delle competenze interne (tempo, risorse, moduli formativi, tipologia di formazione) ed analizzare la struttura della domanda di formazione (tecnici, operatori di macchina, progettisti senior): quali strumenti/esigenze esistono in un ambiente complesso (fabbrica/produzione) a diversa dimensione e penetrazione di robot?

Partecipano:
Gianluigi Viscardi (Presidente Cluster Fabbrica Intelligente), Marco Bentivogli (Segretario Generale FIM CISL), Marco Galvan (Dir. Produzione, Newform SpA), Guido Giacomelli (Dir. Produzione, Cembre S.p.A.), Eugenio Alessandria (Head of Innovation Automation, Networking, MES Ferrero Technical Services)
Modera: Federico Vicentini (Ricercatore CNR-ITIA)

A seguire il momento conclusivo del Solution Award 3° edizione, PREMIO INNOVAZIONE ROBOTICA organizzato da Automazione Integrata e ITIA CNR con la presentazione delle applicazioni finaliste e la proclamazione del vincitore.

La valutazione delle applicazioni è curata dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS) nominato dalla rivista Automazione Integrata secondo i seguenti criteri:

  • eccellenza: elementi di innovazione tecnologica, caratteristiche di superamento dello stato dell’arte, flessibilità e adattabilità della soluzione, robustezza ai guasti e agli imprevisti, interazione I4.0
  • impatto: competitività acquisita attraverso l’applicazione, beneficio in termini di produttività o di miglioramento delle condizioni di utilizzo, effetto di trend-setting sul settore di riferimento

 

Possono partecipare aziende singole o in consorzio, titolari della applicazione in qualità di integratore di sistema e/o utente finale. Le Università e i Centri di Ricerca possono concorrere solo se associati ad un utilizzatore finale industriale. L’applicazione candidata può essere in servizio/collaudo in qualsiasi Paese.

Sono ammesse applicazioni in qualsiasi settore, ad esempio: handling, logistica robotizzata, mobile manipulation, ispezioni e collaudi, assemblaggio, robot machining, Additive Manufacturing, collaborazione uomo-robot, interazione intuitive, robot e Digital Innovation, entertainment, healthcare.

È prevista poi una speciale sezione ORIZZONTI: menzione speciale riservata a prototipi ed innovazioni sperimentali nella robotica, nuovi dispositivi o nuove tecnologie ad elevato potenziale per applicazioni future o nuovi settori della robotica